CONCORSI PUBBLICI: la laurea in architettura o ingegneria consente la partecipazione al concorso per geometri.

di Carlo Piscitelli

(TAR LAZIO sede di ROMA, sezione 3B, sent.202011559)

Il TAR Lazio ribadisce un principio fondamentale nei pubblici concorsi: il possesso di un titolo superiore ed assorbente consente in via generale la partecipazione ai pubblici concorsi per i quali sia richiesto un titolo inferiore, dal momento che le materie di studio del primo comprendono, con un maggiore livello di approfondimento, quelle del secondo.

Nel caso di specie, il bando della procedura concorsuale per la classe C430 “Laboratorio tecnologico per l’edilizia ed esercitazioni di topografia” prevedeva quale requisito di partecipazione il Diploma di geometra o il Diploma di perito industriale per l’edilizia; il ricorrente, in possesso della laurea in ingegneria, si vedeva escluso dalla graduatoria da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per mancanza di titolo di ammissione valido.

Il Consiglio di Stato, con ordinanza 2386/2014 aveva riformato l’ordinanza del TAR Lazio, che richiamandosi ad un consolidato orientamento giurisprudenziale, ha quindi accolto il ricorso.

(Visited 463 times, 1 visits today)

Potrebbero interessarti anche...